ARAGONA – Furto di rame e depuratore in tilt

Cacciatori di “oro rosso”, di nuovo, in azione. Il furto di cavi di rame, questa volta, però, ha mandato in tilt il depuratore di Aragona. Danno e disagi, in contrada Fiumazza, i malviventi – senza essere visti, né sentiti – hanno asportato circa 300 metri di cavi elettrici. Un raid furtivo che ha determinato la mancata alimentazione del depuratore cittadino e dunque l’impianto è, conseguentemente, andato in tilt.

Ad accorgersi del blocco delle apparecchiature è stato, durante un ordinario controllo, un addetto della Girgenti Acque. Subito una denuncia di furto di cavi di rame è stata formalizzata alla caserma dei carabinieri di Aragona.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.