ARAGONA – Maxi scazzottata scattano 4 arresti per rissa: un ferito

Poco dopo le 19, di ieri sera, in via Roma ad Aragona, è scoppiata una rissa fra quattro persone: due immigrati e altrettanti aragonesi. Ad accorgersi del tafferuglio – una scazzottata a mani nude – sono stati i carabinieri di una pattuglia che stavano transitando in zona. I militari della stazione di Aragona hanno subito chiamato i rinforzi e tutti insieme sono riusciti a bloccare gli esagitati.

I quattro sono stati arrestati per rissa. E su disposizione del sostituto procuratore di turno Antonella Pandolfi, sono stati posti agli arresti domiciliari. Si tratta di due diciannovenni, uno del Gambia: S. D. e l’altro del Senegal: T. T., entrambi ospiti di una comunità d’accoglienza per extracomunitari, del quarantaduenne, R. M., e del quarantasettenne. R. M., entrambi di Aragona.   

I quattro indagati si sono fatti tutti male, tre sono stati controllati e refertati dal sanitario della guardia medica: guariranno nel giro di pochi giorni. Il quarantaduenne è stato, invece, portato all’ospedale “San Giovanni di Dio” dove i medici gli hanno diagnosticato una frattura ad un braccio: giudicata guaribile in circa 30 giorni. 

La maxi scazzottata è scoppiata per futili motivi. Fra i due gruppetti non c’erano mai stati alterchi. Sarebbe bastato uno sguardo di troppo, forse anche una parola di troppo per innescare il tafferuglio.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.