ARS – Finanziaria, aiuti alle imprese siciliane che assumono a tempo indeterminato.

Agevolazioni per le imprese che assumono dipendenti a tempo indeterminato. La norma, approvata ieri sera all’Ars, è contenuta nella legge di stabilità che dovrebbe essere approvata oggi. La misura sulle assunzioni, promossa da Forza Italia, prevede che sarà la Regione a versare i contributi previdenziali e assistenziali fino al 31 dicembre 2020. Le aziende non potranno riassumere lavoratori che hanno precedentemente licenziato. Saranno disponibili 10 milioni di euro.

“Si tratta di uno stimolo all’occupazione che mi auguro che le imprese siciliane non si lasceranno sfuggire”, commenta soddisfatto il commissario regionale di Forza Italia, Gianfranco Miccichè.

Dopo l’approvazione del tanto discusso articolo 8, quello considerato più importante in cui sono contenute una serie di misure fondamentali per far ripartire l’economia siciliana dopo la crisi causata dall’emergenza coronavirus, l’assemblea regionale siciliana ha sospeso in tarda serata l’esame della finanziaria regionale.

Il Presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè ha aggiornato alle 11 la seduta che riprenderà con l’esame a partire dall’articolo 14. Il voto finale è previsto per il pomeriggio.

Tra le norme principali approvate ieri c’è l’articolo 9 che prevede l’istituzione del “fondo perequativo degli enti locali”: i Comuni, avranno a disposizione una dotazione di 300 milioni che vengono da fondi extraregionali per compensare le minori entrate legate al taglio delle imposte: viene infatti disposta l’esenzione o la riduzione dei tributi locali soprattutto per alberghi, strutture ricettive e per le concessioni di suolo pubblico per bar e ristoranti. Esenzione o riduzione delle imposte anche per cinema, teatri, strutture e impianti sportivi.

Una boccata d’ossigeno anche per le attività della ristorazione a cui viene consentito il cinquanta per cento in più di spazio per tavolini all’aperto e l’esenzione dal pagamento della Tassa per l’occupazione del suolo pubblico nel 2020.

ECCO LE ALTRE MISURE APPROVATE

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.