Assemblea Territoriale Confcooperative Sicilia [VIDEO]

Ad Agrigento, nella splendida cornice della Chiesa di San Pietro, già teatro delle Novelle di
Luigi Pirandello, si è svolta l’Assemblea Territoriale di Agrigento di Confcooperative Sicilia.
In un’ottica di riorganizzazione e nuovo slancio dell’attività svolta a favore delle cooperative associate, tale Assemblea, rappresenta uno spartiacque che sancisce una sempre maggiore consapevolezza dell’importante ruolo di tutela e rappresentanza che Confcooperative svolge nel nostro territorio.
I delegati riuniti, alla presenza del Presidente Regionale di Confcooperative Gaetano Mancini, hanno nominato quale Presidente del Consiglio Territoriale Calogero Sardo, nonché i componenti del Consiglio stesso.
Nella sua relazione, apprezzata da un affollato parterre di autorità e dai delegati provenienti da tutta la provincia, che hanno gremito la sala congressi, il Presidente
Sardo ha illustrato la realtà e le prospettive della cooperazione
Agrigentina inquadrandone le potenzialità e le criticità nel contesto economico nazionale, evidenziando l’attuazione da parte di Confcooperative di un importante processo di
riorganizzazione interna volto ad una concreta ottimizzazione delle risorse disponibili e ad un focus più attento sulla erogazione di servizi alle associate, in termini di produttività
marginale e di oggettivo valore aggiunto per chi intenderà usufruirne.
Una analisi a tutto campo, alla quale si è riagganciato il Presidente Regionale Mancini, che, nel suo intervento, ha illustrato le motivazioni che hanno portato alla nuova organizzazione territoriale di Confcooperative: la necessità di cambiamento dettata dalle nuove realtà in tema di globalizzazione, l’esigenza di utilizzo di nuove tecnologie.
In questa visione futuristica la costituzione, altresì , dell’ A.C.I., che unisce Confcooperative Legacoop ed A.G.C.I.
Ampio spazio è stato dato agli interventi dei soci cooperatori, che hanno portato la loro
testimonianza sulle realtà imprenditoriali nelle quali operano evidenziando le notevoli difficoltà riscontrate nei rapporti con la pubblica amministrazione e, ora più che mai, quanto sia importante l’azione politica di Confcooperative per sopperire all’assenza di interlocutori istituzionali validi e credibili all’interno dell’Assemblea Regionale Siciliana.

CONFCOOPERATIVE2

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.