Barbara Mirabella candidata con Fdi alle Regionali ai domiciliari per corruzione

Arrestata a Catania Barbara Mirabella, candidata alla Regione per Fratelli d’Italia ed ex assessore comunale alla Cultura e Pubblica Istruzione nella giunta presieduta da Salvo Pogliese. Per la Mirabella, accusata di corruzione, sono stati disposti gli arresti domiciliari. Nell’inchiesta, avviata dalla Squadra mobile della questura di Catania, sono coinvolti anche un medico e un imprenditore.

Si tratta di Francesco Basile, ex rettore dell’università di Catania e direttore dell’Uoc della Clinica chirurgica del Policlinico, per il quale il Gip ha disposto l’interdizione di 12 mesi per quattordici reati di falso, due reati di corruzione e due di concussione, e dell’imprenditore Giovanni Trovato, anche per lui è scattata la sospensione di 12 mesi dall’attività imprenditoriale nel settore delle forniture ospedaliere per corruzione. L’inchiesta è stata coordinata dalla Procura di Catania e riguarda due filoni di indagini avviate sul professore Basile.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.