BASKET – Serie A2, vittoria nel derby dopo 2 overtime per la Fortitudo Agrigento sull’Orlandina [VD TG]

Fortitudo Agrigento al cardiopalma, i biancazzurri vincono ( dopo due tempi supplementari) il derby contro l’Orlandina. E’ stata una partita più che mai spettacolare, le due squadre si sono affrontate a viso aperto e danno dato vita ad un derby senza esclusioni di colpi. Esordio assoluto per Amir Bell e Edoardo Fontana, fuori per problemi alla schiena, Dimitri Sousa. Al termine dell’extratime, Agrigento si impone con il punteggio di 105 a 99.

Primo quarto:

Parte bene la Fortitudo Agrigento. Giusta combinazione Bell – Evangelisti ed il capitano che va abile al canestro. Continua a fare bene Agrigento, con Bell ancora protagonista: suo l’assist per  Zilli che da solo non sbaglia. L’Orlandina non sta a guardare e si affida ai colpi degli americani: Triche e Parks  sbagliano praticamente poco e niente. L’Orlandina vola e sigla il 23 a 15. Ad accorciare le distanze ci pensa il solito Marco Evangelisti, sua la tripla del 18-23.  Ciani chiama dentro Zilli e Bell per Fontana (esordio in A2) e Guariglia. Gli ospiti fissano il + 10, ci pensa ancora il capitano a tenere alta la Fortitudo Agrigento (20-28).

Il secondo periodo di gioco si apre con una tripla di Simone Pepe: 23-28. La Fortitudo Agrigento lotta sotto canestro: Pepe serve Zilli che va a canestro. Guariglia intercetta una palla velenosa, assist per Pepe: 30-38.  E’ ancora Pepe a trovare punti pesanti, tripla e fallo: – 4 Agrigento. I biancazzurri recuperano lo svantaggio, Bell serve Cannon: la combinazione porta punti, 38 a 38. L’Orlandina non demorde e va a canestro facile con Bruttini.  Il 40 a 40 è ancora opera di Cannon, fallo di Lucarelli sull’americano e tiro libero messo a segno: 41-40. Il secondo periodo di gioco ai punti va all’Orlandina, Cannon “inchioda” per il 43-44.

Nel terzo periodo di gioco, parte bene l’Orlandina a segno con Lucarelli. Il sorpasso è firmato ancora Simone Pepe, suo il canestro del momentaneo + 1. La Fortitudo Agrigento gioca di muscoli, Zilli alza il muro difensivo e serve Pepe che non sbaglia: 58-55. E’ Cannon sotto canestro a stoppare Mei, la Fortitudo riparte ma c’è fallo. Uno su due per Simone Pepe: 61-56. A suonare la carica in casa Orlandina è Donda: 61-60. La Fortitudo Agrigento riprende in mano la partita: Bell serve Ambrosin che piazza una bomba, 66 a 60. E’ ancora Ambrosin ad infiammare il PalaMoncada, 69-61. Il terzo periodo di gioco è di stampo biancazzurro: 71-61.

Nell’avvio dell’ultimo è l’Orlandina a trovare punti. Per Agrigento ci pensa ancora Simone Pepe, su assist del solito Amir Bell. Capovolgimenti di fronti continui, gli ospiti si affidano a Triche che non sbaglia mai: sei punti con due triple in poco meno di un minuto. E’ ancora l’Orlandina a scappare via alla difesa della Fortitudo, questa volta con l’americano Parks. L’Orlandina recupera lo svantaggio: 81 a 81. Si va all’extratime.

Primo supplementare

Gli ospiti al pronti via vanno al momentaneo + 4. Agrigento torna a canestro e lo va con Amir Bell. Gli ospiti rispondono con un’incursione fulminea di Lucarelli. Agrigento ritrova il pareggio 89 a 89, salvataggio in extremis di Cannon su Triche. Monumentale la prestazione dell’americano della Fortitudo Agrigento.

Secondo supplementare

Dalla lunetta Cannon non sbaglia: due su due. Il duo americano in questo avvio di secondo tempo supplementare trova cinque punti, tripla di Amir Bell: 94-91. Ribalta ancora Triche, ma a rispondergli è Ambrosin: 97-96. Bell perde un pallone velenoso ma è abile a recuperarlo, serve Evangelisti che imposta per Fontana, assist per Cannon che non sbaglia: 101-96. Provvidenziale sotto canestro “Mr Cannone” che salva su un canestro quasi fatto da Mei. La Fortitudo Agrigento sale in cattedra, via palloni velenosi e partita vinta dalla squadra di coach Ciani.

Fortitudo Agrigento – Orlandina (20-28, 23-16, 28-17, 10-20); (8-8, 16-10).

Fortitudo Agrigento 105

Bell 14, Cannon 26, Evangelisti 17, Cuffaro, Dimitri, Ambrosin 13, Nicoloso, Guariglia 10, Trupia, Zilli 11, Pepe 14, Fontana. All Ciani, ass Dicensi e Ferlisi

Orlandina 99

Bruttini 17, Laganà 10, Parks 9, Mobio 6, Triche 35,  Bellan, Galipò, Neri, Donda 7, Lucarelli 8. All Sodini

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.