BENI CONFISCATI – La Cgil provinciale chiede un incontro al Prefetto Diomede

Una nuova richiesta di incontro con il Prefetto Nicola Diomede, è stata avanzata dalla Cgil agrigentina a seguito dell’iniziativa sindacale di Montevago riguardo i confiscati alla criminalità mafiosa e sul loro riutilizzo per creare lavoro produttivo. “Ci rendiamo conto- scrive il segretario Massimo Raso- che esistono i compiti ed i ruoli che la legge assegna all’Agenzia diretta dal nostro ex Prefetto Postiglione, ma riteniamo che, per intanto, ci si possa confrontare localmente. Analogamente, per la specifica situazione della “Calcestruzzi Belice”, il segretario della Fillea Bgalio segnalava che urge un incontro di merito da tenersi in Prefettura con l’amministratore giudiziario del Bene, Elio Collova ed il Giudice Giuseppe Melisenda Giambertoni”.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.