Bollettino ore 17, Andrea Camilleri ricoverato, è attaccato a un macchinario per respirare. “Condizioni critiche”

Lo scrittore Andrea Camilleri, 93 anni, è ricoverato in rianimazione dell’ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiorespiratorio. Le condizioni sono critiche e la prognosi resta riservata.

Lo scrittore è attaccato a un macchinario per respirare. Il bollettino medico delle 17, circa 7 ore dopo il ricovero, ha spiegato che “lo scrittore è arrivato con un arresto cardiocircolatorio. In pronto soccorso è stata praticata la rianimazione cardiorespiratoria che ha permesso il ripristino dell’attività cardiocircolatoria. Camilleri è in rianimazione con supporto respiratorio meccanico e supporto farmacologico”.

Tantissimi i messaggi rivolti allo scrittore. Tra questi quello di Fiorello, siciliano anche lui, che ha usato il dialetto su Twitter per incitarlo: “Avanti maistru… fozza susemini!!!”,  “Avanti maestro… forza alziamoci!!!”.

Camilleri si è sentito male a casa sua stamattina ed è arrivato alle 9:15 al pronto soccorso. Una nota dell’ospedale della mattinata diceva: “È stato assistito dall’équipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale”

Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.