BOMPENSIERE – Sequestrata area artigianale divenuta discarica abusiva

L’area artigianale di Bompensiere era diventata una discarica a cielo aperto. Realizzata una decina di anni fa, grazie ad investimenti di fondi pubblici per quasi un milione di euro, avrebbe dovuto guidare l’economia della cittadina, favorendo lo sviluppo delle imprese artigiane esistenti e incoraggiando l’imprenditoria giovanile nello specifico settore.

Alla fine gli uomini della Tenenza della Guardia di Finanza di Mussomeli hanno sequestrato l’intera area, estesa circa 13 mila metri quadrati, nella quale sono state rinvenute carcasse di autoveicoli, tra cui quella di un’ambulanza e un compattatore stracolmo di rifiuti, pneumatici usati, elettrodomestici in disuso, materiale di risulta da demolizioni edili e, ancora, una ruspa ormai ridotta a ferro vecchio.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.