BOVO MARINA – Nuovo sequestro di ”area demaniale occupata abusivamente e adibita a posteggio”: 4 indagati

La guardia costiera di Porto Empedocle e la polizia municipale di Montallegro, su disposizione della procura della Repubblica di Agrigento, oggi a Bovo hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo su un’area demaniale di oltre 5.000 metri quadri che fino all’anno scorso era stata adibita a parcheggio per i bagnanti.

L’area era stata già sequestrata lo scorso giugno e poi dissequestrata a luglio dal tribunale di Agrigento che aveva accolto l’istanza di riesame degli avvocati Teodoro Caldarone e Giovanni Hamel, che assistono i fratelli Antonio, Giuseppe, Vincenzo e Leonardo Manzone indagati nell’ambito dell’inchiesta della procura della Repubblica di Agrigento per invasione di terreni ed occupazione di terreni appartenenti al demanio marittimo. La Corte di Cassazione, nei giorni scorsi, accogliendo il ricorso del pm di Agrigento Gloria Andreoli, ha annullato il dissequestro e quindi oggi sono stati apposti nuovamente i sigilli.

Condividi
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.