“BUCHE D’ORO” – Corruzione, nuovo terremoto all’Anas di Catania: arrestati funzionari e imprenditori[VIDEO]

Il giorno dopo l’allarme lanciato dal presidente dell’Anac, Raffaele Cantone sulla corruzione in Sicilia, un nuovo caso scuote l’Anas a Catania. Militari del Comando provinciale della Guardia di finanza, su delega della locale Procura distrettuale, hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari nei confronti di funzionari dell’area compartimentale etnea e di imprenditori di Palermo, Caltanissetta e Agrigento.

Nei loro confronti il gip ha emesso un provvedimento cautelare in carcere e agli arresti domiciliari che ipotizza reati di corruzione in concorso commessi nell’esecuzione dei lavori di rifacimento di strade statali della Sicilia orientale e centrale.

L’inchiesta rappresenta il primo sviluppo di una più vasta indagine, denominata ‘Operazione buche d’oro’, che, sottolinea la Procura distrettuale, sta “portando alla luce rodati meccanismi corruttivi” all’interno dell’Anas di Catania.

Condividi
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.