BURGIO – Chiesto rinvio a giudizio per il tragico furto ad Italiano

La Procura della Repubblica di Sciacca ha chiesto il rinvio a giudizio per concorso in rapina a carico di Francesca Dina Iacobelli, 26 anni, originaria della Russia ma residente a Burgio, dove ha lavorato come badante del pensionato 90enne, Liborio Italiano, morto per asfissia dopo essere stato imbavagliato in casa da due rapinatori romeni già condannati a 18 anni di carcere ciascuno e adesso in attesa del processo d’appello. La Iacobelli è stata la fidanzata di uno dei due romeni, e, secondo il sostituto procuratore Alessandro Moffa, avrebbe fornito indicazioni utili per compiere la rapina senza parteciparvi.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.