CALATAFIMI – Sindaco arrestato per corruzione e turbativa d’asta

Il sindaco di Calatafimi, Nicolò Ferrara, è stato arrestato dalla Polizia con l’accusa di corruzione, falsità ideologica e turbativa d’asta. Con Ferrara sono stati arrestati anche due imprenditori palermitani, Ettore ed Enrico Crisafulli, che devono rispondere di intestazione fittizia dei beni. Il gip ha disposto per tutti i domiciliari. L’inchiesta, coordinata dalla Procura di Trapani e svolta dalla Squadra mobile, è stata avviata a seguito della denuncia di un dipendente dell’impresa edile ‘Simaco’ (gestita dai Crisafulli), la società aggiudicatrice dei lavori di urbanizzazione primaria di contrada Sasi a Calatafimi. L’indagine, non ancora conclusa, coinvolge altre otto persone e tra queste ci sono anche alcuni dipendenti comunali.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.