CALCIO – Al via il torneo di Seconda Categoria

Più corposa la partecipazione di team agrigentini nel gruppo L. Su 11 società ben 7 sono agrigentine. Si tratta di Atletico Aragona (ripescata), Atletico Raffadali (del presidente Angelo Salemi), Gymnasium di Alessandria della Rocca (allenata da Enzo Greco), Nuova Campobello Amadeos (con il segretario Vincenzo Aquilino), Nuova Villaseta (del capitano Sergio Rotulo), Polisportiva Palma (che l’anno scorso ha vinto il campionato di terza categoria provinciale presieduta dal figlio del sindaco di Palma, Lillo Amato) e Ravanusa del presidente Dino Farruggio. Gli avversari sono sostanzialmente squadre delle province di Palermo e Caltanissetta. La prima giornata vede in programma queste sfide: Raffadali – Mussomeli (sabato 19 ottobre), Campobello – Ravanusa (derby d’alta tensione), Villaseta – Polisportiva Palma (anche questo derby interessante), ed infine Nissa – Gymnasium di Alessandria della Rocca. Per l’Atletico Aragona il campionato inizierà la settimana successiva in quanto, per calendario, la squadra del presidente Tirone, osserverà il turno di riposo. Ma è di rilievo la presenza dello Sporting Nissa, il calcio a Caltanissetta cerca di ripartire e ci prova con gente qualificata ed esperta. La società annovera nomi importanti come dirigenti: il Presidente è Mauro Di Pasquali, il vice Presidente Marco Ferrante, nella dirigenza spicca il nome di Calogero Mossuto nelle ultime stagioni con lo Sporting Racalmuto. Tra i tecnici qualificati Alessandro Cereda, Natale Ferrante, Angelo Cartone e Massimo Ribellino che è l’allenatore della prima squadra. Dare a tutti la possibilità di ricevere gratificazioni in quello che si fa, dosando opportunamente le difficoltà sia in allenamento che durante gli eventi agonistici, evitando esasperazioni o richieste di maggiori prestazioni è il principale credo della neonata società nissena.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.