CALCIO – COPPA ITALIA, Serie D, Akragas vittoria con brivido contro il Licata

L’Akragas va avanti in Coppa Italia, superando il Licata dopo una partita incredibile. Finisce 4-3. Akrgaas in vantaggio tre a zero, poi la rimonta del Licata al novantesimo. Al terzo minuto di recupero il gol vittoria di Saraniti.

Akragas: Valenti, De Rossi, Parisi, Caci, Fontana, Chiavaro (Vindigni), Bonaffini, Assenzio, Saraniti, Arena, Savanarola (Cocuzza).

Licata: Zappulla, Di Giovanni, Di Leo (Albeggiano), Trofo, Cassaro, Procida, Balistreri (Saluto), Viscido, Lo Coco, Marino, Castania (Pensabene).

Arbitro Capone di Palermo, assistenti Alaimo e Giuffrida rispettivamente di Palermo e di Catania.

Note: circa 1.500 i presenti nonostante la calda giornata di agosto

Reti: al 27° perfetto calcio d’angolo di Arena per Chiavaro che con un imponente colpo batte Zappulla. Al 1° del secondo tempo Assenzio in scivolata supera il portiere licatese. All’8° Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Savanarola colpo di testa di Saraniti respinge il portiere Zappulla ed in scivolata arriva Arena per il tre a zero. Al 14° gol del Licata con Procida di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Marino. Al 30° rigore per il Licata, Valenti ha sbagliato la presa su un tiro, è arrivato come un fulmine Viscido che è stato atterrato. Penalty per i gialloblù e ammonizione per il portiere dell’Akragas, al 31° tutto pronto per la battuta del rigore, Marino dal dischetto contro Valenti, tiro e gol con il portiere spiazzato. Akragas-Licata 3-2. Al 43° Pareggio del Licata. Errore della difesa su un passaggio filtrante, ne approfitta Albeggiano che grazie ad un rimpallo fortunato sigla il pareggio per i gialloblù. Quando si prospetta la lotteria dei calci di rigore al 48° slalom di Arena dal versante di sinistra cross per l’accorrente Saraniti che batte Zappulla. Akragas-Licata 4-3.

FOTO: Giuseppe Zuppardo www.usdakragas.it

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.