CALCIO – Coppa sicilia: La Libertas ipoteca la finale espugnando il campo del Furci Siculo.[FOTO]

Archiviato il capitolo campionato, con il meritato successo che porta la formazione racalmutese a  disputare il prossimo campionato di promozione, per i ragazzi del presidente Munisteri e del DS Calvano, resta un prestigioso obbiettivo da centrare, e cioè la Coppa Sicilia LND.

In semifinale la Libertas incontra in trasferta la formazione messinese del Furci Siculo, partita che si disputa presso lo stadio comunale “Luigi Papandrea”.

Parte bene la formazione racalmutese che, dopo una breve fase di studio, prende le misure ad una volitiva formazione del Furci, che si fa subito pericolosa con un fortunoso tiro cross che con l’aiuto del portiere Carapezza si stampa sulla traversa.

Pian piano il centrocampo racalmutese prende le redini del gioco ed il Furci subisce le incursioni di Ruvio dalla sinistra e Cozma dalla destra, la prima azione degna di nota è un tiro di piatto destro del difensore Pezzino che manda alto sopra la traversa.

Al 20° Gallo è abile nello smarcarsi in area dalla marcatura del difensore e scaglia un tiro violento respinto frontalmente dal portiere locale.

Il gol è nell’aria, al 36° minuto La Lomia sganciatosi sulla fascia sinistra, entra in area e con un tiro rasoterra insacca all’angolo opposto, ed è il meritato gol del vantaggio.

La formazione allenata da Alfredo Mattina, continua a premere sull’accelleratore e raggiunge il raddoppio allo scadere del primo tempo su un cross dalla destra di Francolino che pennella per la testa di Oliver Cozma che di testa insacca all’incrocio dei pali, e chiude di fatto il primo tempo.

La ripresa inizia con la Libertas di nuovo sugli scudi, Gallo al 2° minuto lascia partire un tiro da fuori area diretto verso l’incrocio dei pali, sarebbe stato un bellissimo e spettacolare gol, ma è bravo il portiere del Furci che con una parata plastica respinge il tiro.

Il Furci Siculo non ci sta ed inizia il forcing verso l’area racalmutese, ma trova attenta la difesa che respinge gli attacchi messinesi senza peraltro impegnare il portiere Carapezza.

Al 20° lo splendido gol di Oliver Cozma, il capocannoniere della formazione racalmutese realizza il suo 32 gol stagionale, 22 in campionato e 10° in coppa, con un tiro dal limite dell’area che folgora letteralmente il portiere Furcese ed è il 0-3 per la Libertas.

Una disattenzione difensiva porta il Furci ad accorciare le distanze, è il 32°, da in tiro dell’attaccante alla sinistra di Carapezza, La lomia tenta di opporsi e devia la palla ingannando il proprio portiere, ed è 1-3.

Il Furci prende coraggio e si fa vedere con più continuità dalle parti di Carapezza, ma non lo impenzierisce più di tanto, è ancora la Libertas che in contropiede colpisce prima con Cozma, poi con Gabriele Russo, subentrato al posto di Gallo, il quale ubrica i difensori e si presenta di fronte al portiere Furcese, ma la troppa veemenza al tiro lo porta a paracchiare fuori un tiro che poteva poggiare con tutta tranquillità.

La Libertas ipoteca la conquista della finale, anche se ancora c’è da disputare la gara di ritorno del  2 maggio 2013 presso lo stadio comunale di Grotte, con la quale la Libertas cercherà di qualificarsi per la Finale che si dsputerà a Barcellona pozzo di Gotto,nella quale incontrerà a vincente tra Paceco e Castelbuonese.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.