CALCIO – E’ morto lo storico tifoso del Racalmuto ” u Zii Lulu”

E prima di parlare di calcio giocato, una brutta notizia per il calcio racalmutese che, oggi, piange la morte dello storico tifoso per eccellenza di Luigi Merulla detto “u zi Lulu”. Nonostante l’età, nelle ultime settimane dopo essere stato per parecchi mesi a Milano dai figli era voluto ritornare nella sua Racalmuto per assistere alle partite della sua squadra. Il suo desiderio è stato certamente esaudito, ma ieri, si è sentito male ed è venuto a mancare nella sua abitazione di Racalmuto. Sicuramente lascia un vuoto incolmabile soprattutto per chi, in tutti questi anni lo ha conosciuto, vera bandiera del calcio racalmutese, il suo star bene era quello di seguire tutte le partite del Racalmuto calcio e in età  più giovane non ne poteva fare a meno di tracciare le linee del campo. Un vero appassionato , uomo di tutto cuore. L’ultima partita che è riuscito a seguire è quella dello scorso 8 aprile tra la Libertas Racalmuto e il Casteltermini , e noi, vogliamo ricordarlo in questa circostanza , felice di essere accanto ai colori del suo Racalmuto calcio. Di Luigi Merulla, sicuramente non ne vedremo più in questa epoca. Un personaggio che interpretava il calcio in modo serio a volte anche drammatico quando la sua squadra perdeva. In tanti non dimenticheranno il suo pianto quando la Libertas lo scorso anno perse lo spareggio contro il Villaseta, con la Promozione già acquisita. Per lui, l’imperativo era vincere a tutti i costi. Ed è cosi che vogliamo ricordarlo grintoso, appassionato e generoso. Con la scomparsa del Sig. Merulla se ne va un pezzo del calcio racalmutese.

COMUNICATO STAMPA LIBERTAS RACALMUTO-

Zi Lulù,

Ci hai lasciato proprio a metà della settimana decisiva, quella della prima gara dei Play –off, con la solita compostezza e la discrezione che Ti ha sempre contraddistinto.

Domenica mattina avresti certamente chiamato qualcuno di noi per uno strappo al campo ed avresti assistito alla partita, fumando ininterrottamente, dal tuo posto quello più vicino allo spogliatoio dei ragazzi della Tua squadra.

Ora non ci resta che ringraziarTi per quanto ci hai insegnato in questi anni sulla passione viscerale per questo sport, che va oltre gli impegni personale e familiari, le distanze e gli acciacchi dell’età.

Ci ritorna in mente quanto volevi raccontarci del calcio di una volta, quello vero, senza rimborsi né ingaggi, senza replay e tatuaggi, che si giocava per mera passione e per l’onore di una maglia.

Ci sembra quasi di poterti vedere chino sulle ginocchia dello stadio Mantia a spargere la sabbia sino al calar della sera, oppure ancora a bordo del tuo vespino rosso per raggiungere chissà quale stadio per una trasferta.

Piangiamo insieme alla tua cara sposa, compagna di una vita, ai tuoi figli ed ai tuoi familiari e amici per la tua dipartita nella consapevolezza che anche da lassù continuerai a seguire il Tuo Racalmuto.

Assisterai alle partite da lassù con la sigaretta perennemente accesa davanti allo spogliatoio, pronto a porgere una borraccia o a risistemare qualcosa di rotto, e contento di festeggiare, un’altra vittoria sulle note di Volare.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.