CALCIO – Ripescaggi: l’Akragas resta in Serie D. I tifosi invocano il ritorno di Rigoli

Aversa, Martina e Torres ripescate in Lega Pro. Sia l’Akragas che la Correggese dovranno ripartire dalla Serie D. Duro il verdetto per i biancoazzurri di Silvio Alessi che adesso dovranno organizzarsi in vista del prossimo torneo di D e capire le intenzioni di Sottil e di altri elementi. Il massimo dirigente ha annunciato che da domani si riparte e che si terrà un incontro proprio con il tecnico e con il diesse Antonello Laneri. I tifosi vorrebbero un ritorno sulla panchina del ‘gigante’ di mister Pino Rigoli ed è stato creato anche un gruppo su facebook ‘L’Akragas a Rigoli’, ma per il momento la pista sembra davvero complessa.

Lex tecnico dell’Akragas, Pino Rigoli, contattato dalla  redazione Sicilpress 24  dopo il mancato ripescaggio dell’Akragas in Serie C.  E’ anche merito del tecnico messinese, infatti, se l’Akragas ha disputato due ottime stagioni, una in Eccellenza e l’altra in Serie D. Panchina agrigentina? “Non ho ricevuto nessuna telefonata da parte del presidente – aggiunge Rigoli-. Comunque preferisco non parlarne. Ho avuto delle trattative con società di Lega Pro e Serie D che però non si sono concretizzate. Non siamo riusciti a trovare un punto d’incontro. Faccio questo lavoro, dunque attendo qualche chiamata. Ci devono essere le condizioni per poter instaurare un rapporto di lavoro. Se fossi richiamato sulla panchina dell’Akragas? Non voglio rispondere a questa domanda. Sono molto legato alla città, alla gente e anche alla società perchè in due anni abbiamo fatto cose egregie. C’è stato un dare e ricevere. Preferisco però non rilasciare dichiarazioni, non perché io abbia paura di dire le cose. Tifosi? Sanno quanto li stimo e li rispetto”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.