CALCIO – Sale la tensione in casa Akragas [VIDEO]

I tifosi dell’Akragas sembrano davvero non aver digerito quanto accaduto al termine della gara contro la Cavese, quando tra una fetta di pubblico e il portiere Valenti era nato un battibecco – secondo i tifosi per lo scarso impegno del portiere soprattutto in occasione della terza rete di De Rosa . Adesso , in città è stato affisso un manifesto dagli ultras della curva Sud che manifestano, senza mezzi termini, il loro dissenso nei confronti dell’impiego in prima squadra del  portiere Valenti, e preannunciando di disertare la gara con l’Agropoli.  E’ questo il principale nodo da superare in casa-Akragas, dopo le recenti delusioni in campionato, che ha permesso alle squadre inseguitrici di guadagnare terreno. Un clima, assolutamente, nocivo che rischia seriamente di degenerare, se la società non interverrà prontamente sul caso. Società che continua a tacere. Un dato è certo due soli punti sono stati realizzati dall’Akragas nelle ultime quattro partite , si tratta di media retrocessione, ma nel calcio si sa questi periodi possono anche starci dopo una stagione e mezza di brillanti risultati. Forse, quello che più preoccupa è la spaccatura tra società e tifoseria che, fino a qualche settimana fa sembrava un connubio vincente e invidiabile da tutte le altre società. La gara di domenica prossima all’Esseneto non si presenta sotto i migliori auspici: arriva un’altra formazione campana, l’Agropoli, cresciuto nelle ultime domeniche e a soli sette punti dai biancoazzurri. Comunque, ci sono notizie confortanti sul recupero di Astarita, Vitale e Vindigni. Con il recupero di questi tre giocatori le cose potrebbero andare decisamente meglio. L’Agropoli, dal canto suo, ha deciso di anticipare il proprio arrivo in Sicilia, addirittura già da venerdi, e più esattamente farà tappa a Messina dove proseguirà la preparazione. Sabato sera, la comitiva di Egidio Pirozzi si sposterà ad Agrigento.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.