CALCIO – SERIE D, il capitano stende l’ex capolista: Licata-Gelbison 1-0

Seconda vittoria consecutiva per il Licata di mister Romano che grazie ad un gol del capitano batte l’ex capolista Gelbison e finalmente naviga in acque più tranquille. Mister Erra deve fare a meno della stella Galantucci e si affida a Spicuzza, Melcarne, Mustone, Manzillo, Pascuccio, Manzo, Di Filippo, Santonicola, Senè, Abagnale, Grimaudo, dall’altra parte Pippetto Romano risponde mandando in campo il seguente undici: Valenti, Scopelliti, Paladino, Zaminga, Armenio, Semprevivo, Zarbo, Grillo, Manfrè, Pasca, Riccobono. Licata che aggredisce gli avversari e da subito impone ritmi alti agli avversari. Al terzo è Manfrè il primo a tentare la via della rete mandando alto su imboccato di Riccobono. Al diciottesimo Licata in vantaggio: da una ribattuta della difesa campana la palla giunge a Grillo che di prima intenzione fa partire una saetta che si insacca all’angolino destro dell’incolpevole Spicuzza proteso invano. Il capitano ci riprova cinque minuto dopo su di una ripartenza con un pallonetto dai quaranta metri ma stavolta l’estremo campano non si fa sorprendere. La Gelbison si va vedere solo due volte dalle parti di Valenti, entrambe con Senè: la prima con un tiro cross alto sulla traversa, la seconda con un destro debole che finisce tra le braccia del numero uno licatese. Sul finire di primo tempo Manfrè lanciato a rete da Grillo viene ostacolato fallosamente da un avversario ma sulla punizione seguente nulla di fatto. Termina qui la prima frazione di gioco. Secondo tempo di marca campano ma il Licata ben messo in campo da Romano non lascia spazi e Senè tra le grinfie di Armenio e Semprevivo non ha vita facile. L’unica occasione degna di nota è un tiro al volo del senegalese ma Valenti risponde presente. Il mediocre Alfarè di Mestre decreta ben sei minuti di recupero ed è proprio al novantaseiesimo che la Gelbison ha la sua migliore occasione con Manzillo che calcia a botta sicura ma Zaminga fa muro davanti la porta e respinge in fallo laterale. Il triplice fischio sancisce la secondo vittoria consecutiva per gli uomini di Pippetto Romano che sembra aver dato alla squadra quella scossa che tutto l’ambiente gialloblu aveva bisogno.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.