CALTAGIRONE – 5 mila in piazza per Patrizia e contro i femminicidi

Dopo l’assassinio di Patrizia Formica,  erano in tanti, forse cinquemila, ieri sera, alla fiaccolata di preghiera e solidarietà partita dal piazzale antistante la Chiesa di San Pietro (nel quartiere in cui era nata Patrizia) e conclusasi, dopo un corteo silenzioso, in Cattedrale. “La drammaticità degli eventi che la comunità calatina sta vivendo – ha detto il vescovo Calogero Peri – fa appello alla necessità che ci si interroghi, senza infingimenti e con interiore libertà, laici e credenti di ogni fede, sulla situazione presente inquieta e precaria”.

“In segno di condanna, costante memoria e monito – ha affermato il sindaco Ioppolo – dipingeremo di rosso una delle panchine di piazza Umberto. Ma è dai comportamenti quotidiani di ciascuno di noi che deve partire una significativa rivoluzione delle coscienze”.

Bandiere a mezz’asta nelle sedi Uil. Lo ha disposto il segretario generale etneo Parisi, ieri alla fiaccolata.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.