CALTANISSETTA – 4 arresti per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione

Alle prime ore di oggi i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caltanissetta hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari e di divieto di dimora emessa dal Gip nisseno, nei confronti di cinque soggetti per il reato di esercizio di una casa di prostituzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione in concorso

In particolare i soggetti coinvolti nell’indagine, quattro uomini e una donna, tutti residenti a Caltanissetta e di età comprese tra i 36 e i 78 anni, in concorso tra loro, avendo la disponibilità di alcuni appartamenti in Caltanissetta, concedevano in sublocazione le camere da letto, a prezzi sproporzionati rispetto a quelli di mercato, a donne di origine sudamericana, a scopo di esercizio di case di prostituzione.

Ci sono anche i coniugi Vincenzo Riccobene, 54 anni, commesso della
Procura e Adriana Maria Toro Graviria, 38 anni, colombiana, tra gli
arrestati dai carabinieri a vario titolo per favoreggiamento e
sfruttamento della prostituzione. Mentre lui vive in casa della madre
lei viveva in un appartamento alla Cittadella, quartiere bene della
città, dove insieme ad altre, secondo la ricostruzione degli
investigatori, esercitava l’attività di prostituzione. I due avevano
affittato l’appartamento da una famiglia nissena ignara di quanto
accadeva al suo interno. Le indagini sono partite dall’intuizione di un
sottuficiale dei carabinieri che aveva visto un annuncio telematico.
Quest’ultimo fingendosi un cliente è entrato nell’appartamento alla
Cittadella dove è stato accolto da una sudamericana che aveva subito
fatto presente che la prestazione sarebbe costata 50 euro.
Immediatamente hanno fatto irruzione gli altri militari dell’Arma. In
quella casa oltre all’arrestata Adriana Maria Toro Graviria, e la donna
che aveva aperto la porta, si trovavano un giovane cliente e un’altra
colombiana, tutte con la sola biancheria intima. La presenza poi di
preservativi e di alcuni oggetti non avrebbero lasciato dubbio agli
investigatori sul tipo di attività che veniva svolta in quella casa. Tra
gli arrestati anche l’avvocato Sandro Valenza e il 78enne Antonino
Comunale. Divieto di dimora per Francesco Vittorioso, 52 anni, che
avrebbe svolto il solo ruolo di autista.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.