CALTANISSETTA – Antonino Ciavola nuovo capo della Squadra Mobile

Il vice questore aggiunto Antonino Corrado Ciavola è il nuovo capo della squadra mobile di Caltanissetta. Arriva da Enna, dove ricopriva lo stesso incarico, e sostituisce Marzia Giustolisi che, dopo undici anni di permanenza a Caltanissetta, sarà trasferita alla squadra mobile di Catania, come coordinatrice della Sezione investigativa con competenza interprovinciale ed interregionale (Scico), dipendente dal Servizio centrale anticrimine.

Ciavola, prima di Enna, ha lavorato alla Questura di Ragusa dove, tra l’altro, ha diretto la Squadra Mobile e ha indagato sull’omicidio, a Santa Croce Camerina, del piccolo Loris. Delitto per il quale è stata condannata a 30 anni di reclusione, con sentenza passata in giudicato, Veronica Panarello la madre del bambino, che allora aveva otto anni. Laureato in Giurisprudenza e in Scienze delle investigazioni.

Ciavola è in possesso del master di II livello in Scienze della sicurezza e dell’abilitazione all’esercizio della professione forense e ricopre l’incarico di docente esterno per materie giuridiche presso Atenei e Istituti pubblici. Ha pure frequentato specifici corsi per l’ordine pubblico, le tecniche investigative e scientifiche, la lotta al traffico di esseri umani e le indagini finanziarie.

Ultimamente a Enna aveva seguito indagini molto delicate, come quella su don Giuseppe Rugolo, il parroco accusato di violenza sessuale su minorenni e che recentemente è stato arrestato.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.