CALTANISSETTA – Arrestato l’architetto agrigentino collaboratore di giustizia Giuseppe Tuzzolino

L’architetto agrigentino, collaboratore della Giustizia, Giuseppe Tuzzolino, è stato arrestato. La Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta gli contesta il reato di calunnia a danno di un magistrato, di un avvocato e del suocero dello stesso Tuzzolino. L’ordinanza cautelare è stata firmata dal Tribunale di Caltanissetta. Tuzzolino, già arrestato nell’ambito di un’inchiesta per truffe all’Ufficio tecnico di Palma di Montechiaro, è poi assurto, nelle vesti di collaboratore, a punto di riferimento per le Procure di mezza Sicilia. E avrebbe accusato falsamente un magistrato di corruzione e si sarebbe inventato il coinvolgimento di un avvocato marchigiano e di un suo conoscente in un fantomatico progetto di attentato nei confronti di alcuni magistrati siciliani al quale avrebbero partecipato il boss Matteo Messina Denaro, la banda della Magliana e il clan Casamonica. Il provvedimento di arresto è stato eseguito dalla squadra mobile di Caltanissetta. Il procuratore capo di Caltanissetta, Amedeo Bertone, afferma: “Giuseppe Tuzzolino è propenso al mendacio e aduso a strumentalizzare a fini personali il suo status di collaboratore di giustizia, non esitando a formulare gravissime accuse a chi ha avuto la sfortuna di trovarsi a interagire con lui”.

 

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.