CALTANISSETTA – Chiesti 12 anni di carcere per l’imprenditore Pietro Di Vincenzo

A Caltanissetta, in Corte d’Appello, il sostituto procuratore generale, Fernando Asaro, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna a 12 di reclusione a carico dell’ imprenditore Pietro Di Vincenzo, gia’ condannato dal Tribunale il 14 novembre 2011 a 10 anni, e accusato di estorsione a danno dei suoi dipendenti, intestazioni fittizie dei libretti al portatore, oltre che per la ricettazione di un fonogramma in cui e’ contenuto l’elenco dei beni che il Gico della Guardia di Finanza avrebbe poi sequestrato allo stesso Di Vincenzo. Il costruttore nisseno, ex presidente regionale dell’Ance e di ConfIndustria Caltanissetta, e’ stato arrestato il 4 giugno del 2010.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.