CALTANISSETTA – Confermate condanne ad affiliati a famiglia mafiosa di Milena

La Corte di Cassazione ha confermato le condanne per associazione mafiosa ed estorsione a cinque affiliati alla famiglia mafiosa di Milena, comune della provincia di Caltanissetta. A 12 anni è stato condannato Gioacchino Cammarata, 11 anni sono stati inflitti al fratello Giuseppe, 8 anni ciascuno per Giuseppe Tona e i fratelli Calogero e Salvatore Amico. Oltre a essere ritenuti esponenti della cosca mafiosa di Milena, i cinque sono accusati di avere chiesto il pizzo all’imprenditore Paolino Diliberto – che si è costituito parte civile nel processo – e ai titolari delle imprese Nola e Tona. Per le estorsioni alle due ultime ditte sono stati condannati soltanto i fratelli Cammarata.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.