CALTANISSETTA – Inchiesta “Amicizia”, giudizio abbreviato

Il Tribunale di Caltanissetta, a conclusione del giudizio abbreviato, ha emesso la sentenza nell’ ambito dell’ inchiesta antimafia cosiddetta “Amicizia”, che si fonda, tra l’altro, su un presunto patto criminale tra la cosche mafiose di Campofranco ed Agrigento, dunque a cavallo tra le province agrigentina e di Caltanissetta. Sono stati inflitti 7 anni di carcere ad Angelo Schillaci, 51 anni, di Campofranco. Poi, 5 anni e 4 mesi al fratello, Alfredo Schillaci, 46 anni. Ad entrambi, oltre che un’ estorsione alla “Gruppo Asfalti” di Giuseppe Pullara, e’ stata contestata anche la detenzione di un fucile e di alcuni candelotti di dinamite custoditi in un canale di scolo nel loro impianto di produzione di calcestruzzo. A Vincenzo Parello, 62 anni, di Favara, sono stati inflitti 6 anni per estorsione. E poi, 1 anno e 1 mese al collaboratore della Giustizia di Campofranco, Maurizio Carrubba, 41 anni.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.