CALTANISSETTA – Perde al bingo e inventa una rapina

Perde quasi 300 euro al Bingo, non sa come giustificarsi con la moglie e simula una rapina. È successo ieri a Caltanissetta. Il protagonista, un operaio incensurato di 44 anni, nisseno, è stato denunciato dalla polizia per simulazione di reato.

Aveva raccontato agli inquirenti di essere stato aggredito e picchiato, la sera prima, da due sconosciuti che, con violenza (ha mostrato uno strappo alla camicia e contusioni alla testa) gli avevano sottratto 290 euro.

I poliziotti, nell’ambito della indagini, hanno effettuato un sopralluogo nella zona indicata come teatro della rapina, via Due Fontane, che si trova vicino a una sala-bingo. Hanno così accertato che il denunciante, risultato assiduo frequentatore di quel locale, era stato al Bingo a giocare dalle 18 alle 20, un orario e un’attività che non coincidevano con la ricostruzione dell’aggressione da parte dalla sedicente vittima. E quando l’uomo è andato a formalizzare la denuncia si è visto deferire, a piede libero, alla magistratura.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.