CALTANISSETTA – Rapina in banca, due arresti [VIDEO]

La Polizia di Stato a Caltanissetta ha arrestato il palermitano Pietro Alfano, 25 anni e Vincenzo D’Amico, 24 anni, di Bagheria, entrambi con numerosi precedenti penali, accusati di essere autori della rapina compiuta il 29 agosto 2014 alla banca “Toniolo” di via Turati, a Caltanissetta, che fruttò un bottino di 23 mila euro. Il gip Maria Carmela Giannazzo, su richiesta del pm Roberto Condorelli, ha emesso un’ordinanza di custodia applicando per i due presunti rapinatori gli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. 

Secondo la ricostruzione degli inquirenti – basata sulle testimonianze di alcuni dipendenti e clienti della banca oltre che sulle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della filiale – i due palermitani, in quell’occasione, non avrebbero agito da soli, ma avrebbero avuto altri tre complici. I rapinatori erano armati con dei taglierini e dopo aver svuotato le casse uscirono facendosi scudo di uno dei cassieri.

Una volta compiuta la rapina il gruppo di malviventi si allontanò a bordo di una Fiat Grande Punto che era stata rubata e venne ritrovata un mese dopo la rapina in via Sallemi, a Caltanissetta. Sull’auto venne ritrovata un’impronta digitale compatibile con quelle di D’Amico.

Ai due indagati – difesi dagli avvocati Aristide Galliano e Maximilian Molfettini – oltre al reato di rapina sono contestate pure le accuse di furto d’auto e porto illegale d’arma da fuoco.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.