CALTANISSETTA – Rave party abusivo: denunciati organizzatore e 20 giovani alcuni arrivati da Agrigento e Sciacca

La polizia di Caltanissetta ha denunciato 21 persone per il rave party abusivo organizzato sabato notte in contrada Stretto Garibaldi al quale hanno partecipato giovani provenienti da tutta la Sicilia.

Nel piazzale sterrato erano stati allestiti un mini bar per la consumazione di bevande alcoliche e una postazione con mixer e casse sonore.

Alla vista della polizia si era verificato il fuggi fuggi generale, ma gli agenti sono riusciti a bloccare e identificare alcuni dei partecipanti e l’organizzatore. Per tutti, i reati contestati sono invasione di terreni e violazione delle misure di contenimento dell’epidemia.

L’organizzatore dell’evento abusivo, un ventiseienne nisseno, gravato da precedenti e avvisato oralmente dal Questore di Caltanissetta, era anche il proprietario dell’attrezzatura sonora.

La maggior parte delle persone identificate, sono tra i venti e i trent’anni, un quarantenne e un cinquantenne, provenienti, oltre che da Caltanissetta, da diverse parti dell’Isola: Catania, Ragusa, Vittoria, Messina, Agrigento e Sciacca.

Dall’ispezione, ripetuta anche domenica mattina, gli agenti hanno trovato diverse dosi di droga abbandonate a terra nel corso della fuga: trentatré pasticche di ecstasy, diverse dosi di marijuana e di hashish. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a identificare altri partecipanti all’evento.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.