CALTANISSETTA – Si è insediato il nuovo Procuratore Capo Amedeo Bertone

“Certamente la procura di Caltanissetta ha un notevole rilievo, non solo per i processi per la strage di Capaci e via d’Amelio, ma anche per altre indagini che si stanno svolgendo. Seguiremo, con la massima attenzione possibile, questi dibattimenti sulla stragi del ’92
anche negli altri ulteriori sviluppi che inevitabilmente ci saranno. La lotta alla mafia e’ una priorita’ ma non esclude l’attenzione dovuta ad altre forme di illegalita’ diffuse nel territorio e cercheremo con le nostre forze – che non sono molte – di contrastarle”. Lo ha detto il nuovo procuratore Capo, Amedeo Bertone, 65 anni, insediatosi questa mattina a Caltanissetta. Bertone e’ in magistratura da 37 anni.
A presiedere la cerimonia il nuovo presidente del Tribunale, Daniele Marraffa. Bertone proviene dalla Procura di Catania, dove per quattro anni ha ricoperto la carica di procuratore aggiunto. Dal 2006 al 2012 ha invece ricoperto la carica di procuratore aggiunto a Caltanissetta. Per Bertone, si tratta quindi di un ritorno nella procura nissena.
Sulla paventata soppressione della Corte d’Appello, Bertone, rispondendo alle domande dei cronisti, ha sottolineato che “questo e’ un discorso che si va sentendo e ripetendo da molto tempo. Mi auguro che chi assumequeste decisioni abbia pienamente la consapevolezza del valore strategico che la procura di Caltanissetta ha svolto e dovra’ continuare a svolgere. La cultura mafiosa si alimenta anche delle inefficienze”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.