CALTANISSETTA – Tv locali a rischio, gli Editori in riunione. La classe politica siciliana menefreghista sul settore[VIDEO]

A Caltanissetta, presso l’ Hotel San Michele, si è svolta una riunione tra gli editori delle tv locali siciliane, minacciate dalle politiche radiotelevisive dell’ attuale governo nazionale, tra costi e, soprattutto, il rischio chiusura di tanti canali, di cui 4 in Sicilia. In proposito, oggi, giovedì 19 marzo, al Tg 98 di Studio 98  è in onda un servizio a consuntivo dell’ incontro.

Si sono incontrati nel cuore della Sicilia, a Caltanissetta presso l’hotel San Michele, oltre 20 Editori Televisivi che rappresentano l’informazione Territoriale dell’intera Isola Siciliana.Le problematiche del settore radiotelevisivo sono state analizzate alla luce dell’esperienza maturata dopo oltre 2 anni dal passaggio al digitale terrestre

il quale ha comportato notevoli investimenti tecnologici, ancora del tutto improduttivi, aggravati dal calo degli inserzionisti dovuto alla crisi generale ma soprattutto all’incapacità di una classe politica regionale che non è stata in grado di gestire tramite i fondi europei lo switch off nel 2012 e successivamente riconfermandosi ancora peggio dopo l’approvazione nel 2013 della legge sull’editoria, fortemente voluta dagli editori, rimasta inapplicata perché senza decreti attuativi.

Gli Editori Televisivi Siciliani , hanno approvato una serie di iniziative che metteranno in atto già dalla prossima settimana per fare fronte comune e garantire la continuità e la storia delle emittenti televisive Locali, che da oltre 30 anni svolgono un “Servizio Pubblico” non riconosciuto e troppo spesso sottovalutato dalla classe politica.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.