CALTANISSETTA – Uccise il figlio durante una lite: chiesto l’ergastolo

Scoprirono che aveva ucciso il figlio grazie alle microspie piazzate sulla tomba del giovane. Per Stefano Di Francesco, 66 anni, la Procura di Caltanissetta ha chiesto l’ergastolo. Secondo la ricostruzione del pm Roberto Condorelli, Di Francesco, il 9 gennaio 2013, durante una lite, colpì il figlio Piero al capo con un oggetto contundente e poi, credendolo morto, ne caricò il corpo su una vecchia auto a cui diede fuoco. Secondo l’accusa padre e figlio litigarono per la gestione della ditta. Decisive, per il pm, le intercettazioni ambientali, il padre, rivolgendosi al figlio morto, lo chiamava con il soprannome “cricchetto” e, parlando in dialetto, disse:”tuo padre che ti ha fatto! Mi sono messo nei guai…,

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.