CAMASTRA – Rosario Meli resta in carcere

Il Tribunale del Riesame ha rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali della difesa di Rosario Meli, condannato in primo grado alla pena di 17 anni e 6 mesi di reclusione perché ritenuto il capo della famiglia mafiosa di Camastra, piccolo centro in provincia di Agrigento.

In particolare i legali avevano avanzato tale richiesta per “l’incompatibilità dello stato di salute con il regime carcerario” (attualmente si trova nel carcere di Voghera) e per il rischio di contagio da Covid-19.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.