CAMASTRA – Tentato omicidio Mancuso: la vittima chiamata a deporre

Nel processo a carico del palmese Salvatore Gesù Amato, 27 anni, accusato di tentato omicidio in danno di Domenico Mancuso, suo vicino di casa, verrà sentita proprio la vittima dell’agguato per chiarire alcuni aspetti del grave fatto di sangue rimasti ancora oggi nebulosi. Lo ha deciso il Gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto che ha così accolto la richiesta dell’avvocato Salvatore Collura che difende l’imputato. Il processo è stato aggiornato al prossimo 14 luglio e si procederà con il rito abbreviato. Per ragioni ancora incomprensibili, Salvatore Gesù Amato avrebbe sparato sei colpi di pistola contro Mancuso che era a bordo della sua auto ferma nella piazza principale di Camastra. I colpi ferirono solo di striscio la vittima che ebbe la prontezza di spirito di innestare la retromarcia e sottrarsi così alla violenza dello sparatore.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.