CAMPOBELLO DI LICATA – Un perito per stabilire come sta Calogero Falsone

Verrà conferito dal Gip del Tribunale di Palermo, Nicola Aiello, l’incarico ai periti che avranno il compito di stabilire le condizioni di salute del pastore Calogero Falsone, 46 anni, fratello di Giuseppe, l’ex capo di Cosa Nostra agrigentina, che nei giorni scorsi ha chiesto la concessione degli arresti domiciliari. La richiesta è stata formalizzata dai suoi legali, Daniela Posante e Giovanni Castronovo, secondo i quali in undici mesi di carcere Calogero Falsone, avrebbe perso circa 25 chili e le sue condizioni di salute sarebbero seriamente compromesse. La perizia servirà ad accertare la compatibilità delle sue condizioni con il regime carcerario.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.