CAMPOBELLO DI LICATA – Bruciata auto di rumeno, forse un collegamento con il cadavere rinvenuto in contrada Fondachello

Un incendio ha danneggiato una Fiat Punto, di proprietà di un operaio romeno di 40 anni, a Campobello di Licata. Le fiamme sono state spente da vigili del fuoco del distaccamento di Canicattì. Carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Agrigento hanno avviato le indagini che non escludono collegamenti tra il rogo dell’utilitaria e il ritrovamento, due giorni fa, del cadavere di un altro cittadino romeno in contrada Fondachello.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.