CAMPOBELLO DI LICATA – Calogero Falsone ai domiciliari per motivi di salute

I giudici della sezione penale del Tribunale di Agrigento hanno sostituito la misura cautelare della detenzione carceraria con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari a Calogero Falsone, pastore, di Campobello di Licata, fratello dell’ex capomafia Giuseppe Falsone. Le condizioni di salute del detenuto, infatti, sono risultate incompatibili con il regime carcerario. Gli stessi medici in servizio nel carcere di Messina, ove era recluso il Falsone, avevano qualche giorno addietro proposto accertamenti in regime di ricovero ospedaliero e, successivamente, a seguito di una rivalutazione delle condizioni generali del detenuto. Falsone era stato arrestato per i reati di tentato omicidio ed estorsione posti in essere ai danni di un pastore rumeno. Il procedimento è ancora pendente dinanzi al Tribunale di Agrigento.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.