CAMPOBELLO DI LICATA – Il Sindaco “azzera” la giunta

Inizia la “resa dei conti politica” al Comune di Campobello, dopo l’approvazione “travagliata” del piano di riequilibrio economico e finanziario dell’ente, predisposto dall’amministrazione guidata da Gianni Picone e bocciata per ben due volte dal Consiglio comunale. Il piano finanziario, che è un salvacondotto per evitare il dissesto, è stato approvato soltanto il 31 dicembre, ed ha anche permesso al sindaco di prorogare i contratti ai 34 lavoratori socialmente utili. Nella seduta di San Silvestro si sono registrate anche le dimissioni del consigliere Giovanni Nigro, eletto nella lista dell’Udc e quindi posto all’opposizione. Dopo l’approvazione del piano di riequilibrio, che spalma i debiti contratti dal Comune con la Dedalo ambiente ed altri soggetti, in più anni, il sindaco Picone ha annunciato l’azzeramento della giunta. “Adesso bisogna ripartire – dice il capo dell’amministrazione comunale. Azzererò la giunta nei prossimi giorni ed avvierò i contatti con i consiglieri per poter dare nuova linfa all’azione amministrativa. I miei interlocutori principali sono gli stessi partiti che hanno sostenuto la mia candidatura, cioè Pd (il partito del sindaco) ed Mpa, ma ho anche aperto all’opposizione. Ho registrato una chiusura dei gruppi di minoranza, quindi il mio intervento sarà di fatto rivolto al rapporto con l’Mpa. Se ci sono altre forze politiche o singoli consiglieri che vorranno sposare il progetto ed aggregarsi a noi – aggiunge Picone – lo spazio c’è e la volontà pure. Ma chi viene sappia che si entra in giunta solo per lavorare”.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.