CAMPOBELLO DI LICATA – Pensionato sbranato da due cani incustoditi, Appello conferma sentenza

La Corte d’Appello di Palermo ha confermato la condanna ad 1 anno di reclusione, per omicidio colposo, a carico di Girolamo Rinallo, 32 anni, di Campobello di Licata, proprietario dei due cani razza Corso che il 21 aprile del 2012 aggredirono e uccisero il pensionato Calogero Profeta, di 73 anni, in contrada Burginisi, nelle campagne di Campobello. Rinallo è imputato di omicidio colposo per non avere vigilato e custodito gli animali, senza museruola e liberi. Il padre di Girolamo, Gioacchino Rinallo, 56 anni, ha già patteggiato la condanna a 10 mesi di reclusione.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.