CAMPOBELLO DI LICATA – Tangente, arresti domiciliari per La Mendola e Nigro

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, a conclusione dell’udienza di convalida dell’arresto per concussione in concorso, ha concesso gli arresti ai due impiegati del Comune di Campobello di Licata, Francesco La Mendola e Giuseppe Nigro, entrambi di 48 anni, indagati di avere preteso e ricevuto una tangente di 3mila euro da un’impresa sotto il ricatto della prosecuzione di un appalto. La Mendola e Nigro sono difesi dagli avvocati Angelo Balsamo e Salvatore Manganello.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.