CANALE DI SICILIA – E’ emergenza. Su un barcone anche 12 neonati

Continuano gli sbarchi in Sicilia: in arrivo a Pozzallo una nave della marina militare con 395 migranti, siriani o sub sahariani, compresi 12 neonati, 78 minorenni e 60 donne. Erano su un’imbarcazione soccorsa nell’ambito del dispositivo Mare nostrum. Intanto la Questura di Ragusa ha coordinato lo spostamento di 300 persone dal centro di prima accoglienza: 150 sono già partite con il primo di due voli charter da Comiso con destinazione Nord Italia.

Sono più di 1.500 i migranti soccorsi nelle ultime ore dalle navi della Marina Militare e della Guardia Costiera impegnate nel Canale di Sicilia nell’operazione Mare Nostrum. Lo si apprende da fonti della Marina. Tra oggi e domani saranno trasferiti in Italia complessivamente circa 2.000 migranti. Circa mille migranti sono stati soccorsi dagli uomini della nave San Giorgio, attesa per domattina ad Augusta. Altri 400 migranti (150 dei quali soccorsi dalla motovedetta della Guardia Costiera) sono a bordo di nave Cassiopea, che domattina attraccherà a Porto Empedocle. È attesa oggi, invece, nelle prime ore del pomeriggio a Pozzallo Nave Urania, che ha soccorso 395 migranti tra i quali
61 donne e 90 minori.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.