CANICATTI’ – Test del Dna conferma: quel corpo è di Parla

E’ di Gioacchino Parla il cadavere carbonizzato trovato la mattina del 17 luglio scorso su un’auto in fiamme in fondo ad una scarpata ferroviaria sull’ex regia trazzera Serradifalco- Canicattì di contrada Salice. A confermarlo è stato il verdetto del test del Dna. La comparazione col patrimonio genetico del figlio ha confermato l’identità del cadavere. I resti del 55 enne sono stati restituiti ai familiari per i funerali, che si svolgeranno , oggi, alle ore 18 nella chiesa Madre a Canicattì.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.