CANICATTI’ – Uccise vicina di casa: 6 anni e 8 mesi di carcere

Non fu un incidente, né tantomeno la morte sarebbe da addebitare alle diverse patologie di cui la donna settantenne soffriva: il 28 enne Ivan Giardina, accusato di avere spintonato e ucciso una vicina di casa sei anni fa, è stato condannato per omicidio preterintenzionale. La Corte di Assise presieduta da Francesco Provenzano gli ha inflitto 6 anni e 8 mesi di reclusione, concedendo le attenuanti generiche. L’oggetto del litigio pare fosse assai banale. I due avevano discusso più volte per un ombrellone che il giovane teneva in un’area attigua a quella dell’anziana vicina di casa che mostrava di essere infastidita della sua presenza e glielo avrebbe manifestato più volte.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.