CANICATTI’ – “Agorà”, dissequestrati i beni di Vincenzo Leone

Lo scorso 13 aprile, la Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza di condanna a 9 anni di reclusione inflitta in primo e secondo grado a Vincenzo Leone, 42 anni, di Canicatti’, imputato di associazione mafiosa nell’ambito dell’ inchiesta antimafia cosiddetta Agora’, che ruota intorno alla costruzione del Centro commerciale a Castrofilippo. Dunque, Vincenzo Leone sara’ processato una seconda volta in Appello, innanzi ad altra sezione. Nel frattempo, Leone, dopo quasi 4 anni e mezzo di custodia cautelare, e’ stato scarcerato ed e’ libero. E la sezione “Misure di prevenzione” del tribunale di Agrigento, presieduta da Giuseppe Lupo, gli ha restituito i beni suoi e dei  familiari, tra mobili ed immobili, che sono stati sequestrati due anni addietro.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.