CANICATTI’ – “Agorà”, dissequestrati i beni di Vincenzo Leone

Lo scorso 13 aprile, la Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza di condanna a 9 anni di reclusione inflitta in primo e secondo grado a Vincenzo Leone, 42 anni, di Canicatti’, imputato di associazione mafiosa nell’ambito dell’ inchiesta antimafia cosiddetta Agora’, che ruota intorno alla costruzione del Centro commerciale a Castrofilippo. Dunque, Vincenzo Leone sara’ processato una seconda volta in Appello, innanzi ad altra sezione. Nel frattempo, Leone, dopo quasi 4 anni e mezzo di custodia cautelare, e’ stato scarcerato ed e’ libero. E la sezione “Misure di prevenzione” del tribunale di Agrigento, presieduta da Giuseppe Lupo, gli ha restituito i beni suoi e dei  familiari, tra mobili ed immobili, che sono stati sequestrati due anni addietro.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.