CANICATTI’ – Botte alla ex suocera: arrestato Salvatore Taibbi

I carabinieri hanno arrestato Salvatore Taibbi, 31anni, artigiano di Canicattì. I fatti risalgono al 19 giugno scorso quando i militari avevano arrestato Calogero e Pio Carmelo Giardina, padre e figlio, per l’aggressione al giovane canicattinese. In quella circostanza, utilizzando anche corpi contundenti, padre e figlio avevano cagionato alla vittima gravi lesioni in varie parti del corpo con vaste ecchimosi, a seguito delle quali l’uomo era stato ricoverato in ospedale. Nell’occasione il tempestivo intervento di un carabiniere della locale caserma, di passaggio, aveva consentito di bloccare gli aggressori ed evitare il peggio. Dopo l’arresto dei  Giardina, i carabinieri effettuavano numerosi accertamenti sulle motivazioni che avevano indotto gli stessi a colpire ripetutamente la vittima. Dagli stessi emergeva che il  Taibbi la sera prima avrebbe colpito alla testa con un oggetto di ferro la ex suocera (moglie e madre degli aggressori) causandone gravi ferite. Inoltre, in più circostanze si era reso responsabile di gravi fatti, quali minacce di morte, nei confronti della ex consorte e dei suoi familiari. L’intera vicenda veniva pertanto rappresentata dai carabinieri, per mezzo di un’articolata informativa di reato, alla Procura della Repubblica di Agrigento che, concordando con le risultanze delle investigazioni effettuate, avanzava al Gip richiesta di misura cautelare in carcere nei confronti del Taibbi. Dopo l’esecuzione dell’ordinanza di carcerazione Salvatore Taibbi è stato condotto presso la Casa Circondariale di Agrigento.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.