CANICATTI’ – Il “bullo” di 12 anni è tornato a colpire…

Avrebbe ripetutamente colpito con calci e pugni un suo compagno di classe senza alcun motivo. Episodi di bullismo che andavano avanti ormai da diversi mesi a questa parte e per tale motivo i genitori della “vittima” hanno deciso di presentarsi al commissariato di pubblica sicurezza di Canicattì e denunciare tutto.

Il bullo ha poco più di 12 anni e frequenta la seconda media di una scuola della città della quale gli inquirenti non hanno voluto svelare l’identità. Il padre e la madre della vittima ai poliziotti hanno raccontato per filo e per segno le continue angherie alle quali era costretto da tempo il proprio figlio. Botte senza un motivo, furto della colazione e dei pochi soldi che aveva in tasca. Un ragazzino turbato da quanto accadeva ma che in un primo momento non ha avuto la forza di raccontare tutto ai genitori. Ma il padre e la madre, che svolgono l’attività di commercianti, hanno notato questo repentino cambiamento nel loro figlio ed alla fine sono riusciti ad arrivare a capo di questa delicata vicenda. Ieri, hanno deciso di denunciare tutto alla polizia.

Gli agenti, dopo avere identificato il “bullo” hanno fatto partire una segnalazione alla Procura dei Minori di Palermo dove lo accusano di violenza e minacce. Sarà la magistratura adesso ad adottare eventuali provvedimenti nei confronti del minorenne che a quanto pare non è nuovo a questo genere di episodi.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.