CANICATTI’ – Il Tar ordina la riapertura di un esercizio commerciale

La signora M.F., di Canicattì, per effetto di un’ordinanza del Tar, potrà riprendere la sua attività di somministrazione di alimenti e bevande nel proprio esercizio commerciale. La donna era stata destinataria di un’ordinanza di chiusura dell’esercizio per avere esercitato l’attività anche in spazi non previsti nell’autorizzazione amministrativa. La titolare dell’autorizzazione è insorta proponendo  un ricorso contro il Comune di Canicattì davanti al Tar Sicilia, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Maria Ausilia Corsello, per chiedere l’annullamento, previa sospensione, dell’ordinanza avente ad oggetto la chiusura dell’esercizio.

In particolare gli avvocati Rubino e Corsello hanno censurato il provvedimento impugnato sotto il profilo dell’eccesso di potere poichè appare contrario a criteri di ragionevolezza inibire per intero l’esercizio di un’attività commerciale anzichè limitare la sanzione alla sola parte del locale non autorizzata; a sostegno delle tesi esposte i difensori della ricorrente hanno citato un precedente giurisprudenziale favorevole reso in caso analogo dal Tar Campania.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.