CANICATTI’ – Migliorano i feriti dell’incidente mortale sulla Ss 626

E’ fuori pericolo Carmelo Diana, 52 anni, di Canicattì, rimasto gravemente ferito nell’incidente stradale mortale avvenuto lo scorso 8 agosto lungo la strada statale 626 che da Ravanusa conduce a Sommatino e Riesi. L’uomo dopo avere subito un intervento chirurgico per asportargli la milza, è stato trasferito al Civico di Palermo dove lentamente grazie alle cure dei medici si sta riprendendo. Migliorano anche le condizioni di salute di un’altra persona coinvolta nel terribile scontro. Si tratta di Rosario Ficili 40 anni, di Canicattì, che come Carmelo Diana si trovava all’interno della Fiat Stilo condotta da Salvatore Di Bella, deceduto sul colpo a causa dell’impatto violento con la Ford Focus con alla guida Carmelo D’Angelo, di Campobello di Licata, anche lui morto nel terribile urto. La scoperta che Ficili si trovasse dentro l’auto era stata fatta dai carabinieri il giorno successivo all’incidente. Prima dell’arrivo dei soccorritori il quarantenne era stato accompagnato in ospedale da un’automobilista di passaggio, e poi trasferito al Sant’Elia di Caltanissetta. Tutti gli altri feriti due braccianti agricoli di Canicattì, ed il cugino di Carmelo D’Angelo, suo omonimo, 19 anni, sono tutti fuori pericolo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.