CANICATTI’ – Morte in corsia: avvisi di garanzia per medici e infermieri

Sarà la Procura della Repubblica di Agrigento a valutare con un’inchiesta la fondatezza del contenuto dell’esposto dei familiari di Calogero Turco, 34 anni, deceduto il 23 novembre dello scorso anno dopo essersi recato in ospedale per un malore. I genitori della vittima, Gaetano Turco e Carmela Di Bella, infatti avevano presentato circa tre mesi fa, in gennaio, un esposto chiedendo di fare chiarezza ed ipotizzando un caso di malasanità. Dopo i primi accertamenti nelle scorse settimane, ma la notizia è trapelata solo adesso, la Procura della Repubblica di Agrigento ha fatto notificare i primi avvisi di garanzia al personale in servizio quando Calogero Turco si è recato in ospedale per le prime cure.  L’emissione degli avvisi di garanzia benché a tutela degli stessi destinatari di fatto ha sancito l’avvio di un’inchiesta giudiziaria dall’epilogo incerto visto che Turco era affetto da distrofia muscolare che gli avrebbe procurato ricorrenti crisi respiratorie e cardiache.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.